Space junk, chiusa la 1° missione D-Orbit, ecco com’è andata

Vi avevamo anticipato della prima missione spaziale di D-Orbit , la startup italiana aerospaziale che ha sviluppato un sistema per il cosiddetto ‘decomissioning‘, il rientro programmato e guidato dei satelliti che permetterebbe di risolvere (almeno in futuro) il problema ‘space junk’ o ‘space debris’, spazzatura spaziale. Oggi vi raccontiamo come la prima missione, denominata D-SAT è andata, cosa è successo e cosa ciò significa.

“Nonostante le numerose difficoltà incontrate e barriere abbattute durante i due anni in cui abbiamo costruito il nostro primo satellite, D-SAT, i risultati raggiunti sono stati strabilianti. Certo avrei voluto funzionasse tutto al primo colpo …read more